mmtourguide

GASTRONOMIA SEMI-SERIA: PIZZA TAGLIATA ALLA FRANCESE

Ho pensato di inserire periodicamente in questo blog alcuni articoli semi-seri di gastronomia carioca. Pensando soprattutto ai turisti che visitano Rio de Janeiro per la prima volta, sicuramente è importante offrire degli spunti sui punti turistici, sulla storia, sull’arte e sulla natura, ma la vacanza non è fatta solo di tour e di spiaggia…bisognerà anche nutrirsi e conoscere gli usi e costumi gastronomici locali!

Essendo italiano, non potevo iniziare questa serie di post senza parlarvi di uno dei simboli dell’Italia nel mondo: la pizza. Lascio per una prossima occasione la presentazione della “pizza carioca” e delle sue differenze con la “pizza italiana” e vi voglio parlare di un aspetto più “tecnico”: il taglio della pizza alla francese!

Ricordo che negli anni in cui trascorrevo solo le vacanze qui a Rio, dopo qualche giorno inevitabilmente la voglia i pizza si faceva sentire. Seduti al tavolo con gli amici, arrivava il cameriere per prendere l’ordinazione e regolarmente chiedeva: “le pizze le volete tagliate alla francese?” Ferito nel mio senso patriottico e pensando che qui in Brasile i francesi si fossero impossessati del nostro piatto nazionale (?) sempre rispondevo: la pizza non la voglio tagliata e se è proprio necessario tagliarla la voglio all’italiana! La faccia del cameriere normalmente era stupita e molte volte la risposta era ancora più irritante: “come sarebbe la pizza tagliata all’italiana?” Mettendo da parte il mio orgoglio nazionale gli spiegavo che poteva essere tagliata a spicchi triangolari e la sua risposta arrivava al culmine dell’offesa: “ah…tagliata all’americana!”

Per evitare di dover discutere ogni volta con i camerieri e sentirmi derubato del nostro tesoro italico, per parecchio tempo ho lasciato che fossero gli amici a scegliere il tipo di taglio preferendo mangiare piuttosto che fare dissertazioni campanilistiche, ma la curiosità è sempre rimasta, aumentando ancora di più quando, iniziando la professione di guida, mi sono sentito chiedere parecchie volte da turisti da dove derivasse la proposta dei camerieri di tagliare “alla francese”.

Premetto che conosco abbastanza la Francia, che frequento fin da quando ero bambino, e mai ho notato differenze di taglio della pizza con i nostri cugini d’Oltralpe. Ho svolto anche alcuni mini-sondaggi con i turisti francesi e nessuno di loro mi ha saputo dare indicazioni in merito. Mi sono così messo alla ricerca delle origini del taglio della pizza alla francese e finalmente ho capito!

Voilá la pizza tagliata alla francese: dei quadrati di circa 5 centimetri!

L’origine di questo stile di deriva dall’Alsazia (regione del nord est della Francia, confinante con Germania e Sizzera) in particolare da un piatto tradizionale chiamato Torta Flambée (Flammekueche). La Flammekueche è una sorta di pizza realizzata con pasta molto fine e croccante, ricoperta di formaggio cremoso e guarnita con bacon e cipolla. L’origine è nelle campagne alsaziane del 1800, quando negli inverni rigorosi le famiglie, tornando dal lavoro nei campi si ritrovavano seduti a tavola con la Torta Flambée nel centro che veniva poi tagliata in parti uguali e condivisa da tutti i commensali.

Furono quindi i primi emigranti francesi a portare in Brasile e a Rio de Janeiro la ricetta della Flammekueche e la sua tradizione del taglio quadrato in parti uguali. Essendo visivamente molto simile, negli anni divenne nell’immaginario collettivo una delle varianti di pizza ancora oggi presenti a Rio, e la sua maniera di essere tagliata entrò a far parte dello stile di presentazione al tavolo di qualunque tipo di pizza.

Normalmente il “taglio alla francese” è tipico delle tavolate numerose dove la pizza non è il piatto principale ma una sorta di stuzzichino che accompagna una bella bevuta di birra, una maniera molto tradizionale in Brasile per trascorrere le serate nei bar e birrerie ascoltando musica e “batendo um papo” (trad. facendo due chiacchiere).

Per terminare con un messaggio rassicurante, soprattutto per gli amici italiani: se andate in un locale e vi propongono una pizza tagliata alla francese, non immaginate che vi arriveranno fette di pizza con la forma della Tour Eiffel o con una decorazione bianca, rossa e blu, ma avrete semplicemente una pizza tagliata in quadrati da condividere piacevolmente fra tutti i commensali!

A presto

Marcello

BrazilFrenchItaly